Caffè in Italia: immergiamoci nella cultura e nelle curiosità di questa bevanda iconica

cappuccino-tra-le-mani
Ogni giorno, in tutto il mondo, vengono consumate circa 2.23 miliardi di tazze di caffè, rendendolo la bevanda più diffusa globalmente.

Più nel dettaglio, i consumatori europei si posizionano al vertice, rappresentando circa il 55% del consumo mondiale di caffè, secondo le statistiche dell'Organizzazione Internazionale del Caffè datate al 2022.
 
La cultura legata al caffè in Europa è intrisa di una storia affascinante e ricca, che nel corso degli anni ha subito variazioni e si è adattata ai cambiamenti dei tempi. Le caffetterie hanno svolto un ruolo vitale nel plasmare il tessuto politico, intellettuale e sociale del continente. Dai tradizionali cafè viennesi alle eleganti caffetterie parigine, questi luoghi offrono un ambiente unico in cui le persone possono gustare la loro bevanda preferita, partecipare a conversazioni intellettuali o semplicemente godersi il panorama. Ogni paese europeo ha le proprie tradizioni legate al caffè, ma tutti condividono l'idea che il momento del caffè sia più di un semplice atto di bere, ma piuttosto un'esperienza che abbraccia gusto, storia e convivialità.
 
Il fulcro della cultura italiana del caffè risiede nell'invenzione dell'espresso, che ha dato origine a diverse varietà di bevande, ognuna con le sue particolari "regole". Ad esempio, il cappuccino viene tradizionalmente consumato solo al mattino, a colazione. Tuttavia, in ogni situazione o occasione, il caffè è considerato una bevanda da gustare sul momento e rappresenta un rituale sociale profondamente radicato, con molte similitudini nella cultura francese. Nei paesi scandinavi, invece, il caffè è parte integrante del concetto di "fika": una pausa sociale in cui si beve caffè, generalmente accompagnato da dolci, in compagnia di colleghi, amici o familiari.
 
"Potrei privarmi di tutto, tranne che di una tazzina di caffè." cit. Eduardo De Filippo.

Sono trascorsi quasi ottant'anni dalla celebre scena in cui Eduardo De Filippo pronuncia questa frase, ma la passione degli italiani per il caffè è ancora intensa, così come quella degli stranieri che continuano ad impazzire per il nostro espresso e le sue infinite variazioni sul tema.

Ma come godersi il caffè senza compromettere il riposo notturno? L'Italia è rinomata come la patria dell'espresso, un rituale quotidiano per molti di noi, dal caffè mattutino prima di entrare in ufficio, alla pausa a metà mattina, fino al dopo pranzo. Per gli italiani, il caffè non è solo un mezzo per svegliarsi, ma anche un momento di socialità e condivisione. È comunemente accettato che il caffè possa interferire con il sonno a causa della caffeina, ma questa convinzione non è del tutto precisa. Sebbene la caffeina possa disturbare il sonno, ci sono modi per consumare il caffè senza compromettere la qualità del riposo.

La psicologa e scienziata del sonno Theresa Schnorbach, capo del team di ricerca di Emma - The Sleep Company, consiglia di bere molta acqua mentre si beve caffè, poiché la caffeina è un diuretico che può causare disidratazione e influenzare negativamente il sonno. Inoltre, consumare caffè durante un pasto può rallentare l'assorbimento della caffeina nel sangue, riducendo così gli effetti stimolanti.

Nonostante il comune pensiero, l'effetto stimolante della caffeina può essere vantaggioso in certi casi. Bere una tazzina di caffè prima di un breve riposo pomeridiano, noto come "coffee nap", può ridurne la durata e migliorare l'acutezza mentale e la concentrazione al risveglio. È consigliabile bere almeno due shot di espresso prima di un "coffee nap", preferibilmente dopo pranzo, per massimizzare i benefici senza compromettere il sonno notturno.

In conclusione, il caffè è molto più di una semplice bevanda per gli italiani: rappresenta un momento di socialità e condivisione, oltre che un valido alleato per affrontare la giornata. Nonostante i timori riguardo ai possibili effetti negativi sulla qualità del sonno, è possibile godersi il caffè senza compromettere il riposo notturno, seguendo alcune precauzioni e sfruttando al meglio l'effetto stimolante della caffeina in determinate situazioni. Come sostenitori di un'autentica esperienza di caffè italiana, l'azienda di torrefazione Gambilongo si impegna a offrire caffè di alta qualità che possano essere apprezzati in ogni momento della giornata, mantenendo intatta la tradizione e abbracciando al contempo l'innovazione.

UN PO' DI NOI

Gambilongo Caffè nasce negli anni sessanta dalla passione e da un’esperienza che, tramandata da generazione in generazione, ha portato l’azienda ad affermarsi, sin da subito, distinguendosi per la qualità dei prodotti e dei servizi offerti.

NB: Tutti i prodotti disponibili sul sito sono destinati alla vendita al pubblico, escluso ogni eventuale rivenditore.

Gambilongo Caffè S.r.l. | PI: 02889690786 |

Via V. Bottego - C.da Lecco - 87036 Rende (CS)
(+39) 0984 402034
ufficio@caffegambilongo.it

     
Powered by Passepartout